Privacy Policy
Condividi su:

La cellulite rappresenta sicuramente la più grande nemica di noi donne (oltre alla bilancia). Uno stile di vita frenetico, la cattiva nutrizione e la sedentarietà, fanno sì che almeno l’80% delle donne ne soffra. Colpisce sia magre che formose e nessuna ne sembrerebbe essere immune, infatti anche le grandi star mondiali sarebbero state paparazzate con questo fastidiosissimo inestetismo cutaneo. Andiamo ora a scoprire quali sono questi dieci rimedi naturali più efficaci contro la cellulite:

  1. ACQUA
  2. IMPACCHI ANTICELLULITE AL CACAO E CAFFE’
  3. ANANAS
  4. INFUSI E TISANE DRENANTI
  5. FANGHI ANTICELLULITE ALL’ARGILLA VERDE
  6. ALIMENTAZIONE RICCA DI VITAMINE
  7. LIMITA IL SODIO E I CIBI DANNOSI
  8. MASSAGGI ANTICELLULITE
  9. INTEGRATORI NATURALI
  10. ATTIVITA’ FISICA MIRATA

Andiamo ad esplorarli quindi, più nel dettaglio:

1. Acqua

Una delle principali cause della cellulite è sicuramente la ritenzione idrica. L’acqua rappresenta un nostro alleato contro la pelle a buccia d’arancia, in quanto aiuta a depurare l’organismo da tossine e scorie che si creano per ristagno dei liquidi. Si favorisce così sia la diuresi che la circolazione linfatica, riducendo quindi il problema di ritenzione dei liquidi, di cui soffriamo noi donne. Si consiglia di bere almeno 2 litri di acqua al giorno, anche sotto forma di tisane o bevande gustose, purché non siano zuccherate. L’ideale sarebbe bere ogni mattina, a stomaco vuoto, una tazza di acqua tiepida con succo di mezzo limone, in quanto questo rappresenta un ottimo drenante, molto efficace contro la cellulite. Un altro rimedio efficace, sempre legato all’utilizzo di acqua (ma in questo caso per uso esterno) è farsi i bagni in acqua di mare. Quindi la parola chiave è idratazione, sia interna che esterna!

2. Impacchi anticellulite al cacao e caffè

La cellulite può anche essere combattuta con impacchi anticellulite mirati, per uso topico, come quello al cacao e caffè. Devo confessarti che fra tanti rimedi provati personalmente, questo rappresenta quello più efficace, anche se, come tutti i rimedi,  non fa certamente miracoli (per quello ci stiamo attrezzando).

INGREDIENTI E PREPARAZIONE

La preparazione di questo impacco è piuttosto celere e semplice. Ti basterà versare in un bicchiere di acqua tiepida o tè verde:

  • 6 cucchiaini di cacao amaro in polvere
  • 3 cucchiaini di sale grosso
  • 2 fondi di caffè, presi direttamente dalla moka
  • 2 gocce di olio essenziale di rosmarino

Procedi mescolando bene, fino ad ottenere un composto fangoso e liscio.

APPLICAZIONE

Spalma il fango sulle zone critiche delle cosce. Successivamente avvolgi le gambe con una pellicola trasparente e lascia in posa per 30 minuti. Per aumentare l’efficacia del risultato, bisogna ripetere l’impacco con una frequenza di due volte alla settimana. L’azione anticellulitica di questo impacco è dovuta al fatto che, tra gli ingredienti, abbiamo il caffè che contiene caffeina, il cacao amaro che contiene la teobromina e il sale grosso che, usato sulla cute, svolgerà la duplice azione di aiutarci a combattere la ritenzione idrica e fungerà da esfoliante naturale.

3. Ananas

Le proprietà anticellulitiche dell’ananas sono dovute al fatto che questo frutto contiene bromelina, un principio attivo presente soprattutto nel gambo ma anche, seppur in minor misura, nella polpa. Il termine generico di bromelina è associato a due distinti enzimi proteolitici che facilitano la digestione delle proteine. Inoltre le sue proprietà diuretiche, aiutano a combattere la ritenzione idrica e di conseguenza la cellulite. Un’idea davvero gustosa ed estiva potrebbe essere quella di preparare l’ acqua d’ananas: ti basterà tagliare mezzo frutto a cubetti e metterlo in una brocca contenente un litro di acqua. Ti consiglio di preparare il tutto la sera del giorno prima e lasciare riposare in frigo tutta la notte. Per potenziarne gli effetti benefici, bevi l’acqua ottenuta a stomaco vuoto e se ti va, per riciclare i tocchetti di ananas, potresti mangiarli sia così naturali, sia nello yogurt o comunque come preferisci. Non si butta nulla!

4. Infusi e tisane drenanti

Per contrastare la cellulite, abbiamo già detto che l’acqua risulta essere il nostro principale alleato. E allora, perché non assumerla in maniera divertente e potenziata, sotto forma di infusi e tisane? L’assunzione costante di queste bevande, complici le virtù benefiche dei vari estratti vegetali immersi in esse, migliora sia la circolazione sanguigna che il drenaggio dei liquidi in eccesso, riducendo l’aspetto a buccia d’arancia e favorendo l’elasticità cutanea. Un infuso provato personalmente, che mi sento di consigliarti è quello al Ginkgo Biloba. Questo infuso combatte la cellulite in quanto aiuta a migliorare il microcircolo, facendoti sentire le gambe davvero più sgonfie e leggere. Inoltre esplica un’azione drenante proprio sul ristagno dei liquidi, causa principale del gonfiore e pesantezza delle nostre gambe.   Altre tisane altrettanto valide nel combattere la cellulite, sono quelle di betulla, che ha uno spiccato effetto diuretico e quella di vite rossa, che stimola il microcircolo a livello capillare. Inoltre consiglio anche l’assunzione di tè verde, bevuto freddo o caldo: io ad esempio lo preparo sempre con la menta ed è fantastico!

5. Fanghi anticellulite all’argilla verde

gamba con fango anticellulite e pellicola   Un rimedio anti-cellulite da preparare soprattutto in estate, consiste nel ricreare in casa un fango snellente, che stimolerà la circolazione sanguigna e linfatica, favorendo la diuresi. I risultati non tarderanno a manifestarsi e saranno: un’immediata sensazione di leggerezza, gambe piacevolmente sgonfie, toniche, con una pelle purificata, levigata, più elastica e meno a buccia d’arancia.

INGREDIENTI E PREPARAZIONE

La preparazione di questi fanghi è molto semplice, infatti basta mescolare due o tre cucchiai di argilla verde in polvere in una ciotola e versarci dell’acqua (o tè verde) un po’ alla volta. Otterrai un composto cremoso, dalla consistenza perfetta per l’applicazione. Per avere una formulazione ancora più efficace, solitamente aggiungo a questa preparazione base, anche un cucchiaio di olio di cocco. Se non ce l’hai, non preoccuparti, in quanto vanno bene anche altri oli, quali quello di mandorla, l’olio d’oliva, d’avocado, di jojoba, in base a quello che c’è in casa. Inoltre per potenziare ulteriormente l’effetto contro la cellulite, aggiungi al composto due gocce di olio essenziale di rosmarino, il quale stimola il microcircolo. Nel caso tu non abbia questo olio essenziale, vanno bene anche quelli di ginepro, cipresso, pompelmo, salvia, arancia, limone, lavanda o geranio.

APPLICAZIONE

Dopo aver spalmato il fango anticellulite su tutta la zona colpita dall’inestetismo, avvolgilo con della pellicola trasparente, lasciando agire il composto per 30 minuti. Per massimizzare i risultati, magari prima della fatidica prova costume, ripeti le applicazioni di fango per due volte a settimana per un mese circa. Successivamente potrai fare un mantenimento di un’applicazione a settimana per un altro mese. In seguito sospendi il trattamento per almeno un mese, per non assuefare la nostra cute al prodotto, che lo renderebbe invano o comunque meno efficace.

6. Alimentazione ricca di VITAMINE

Si dice che la prima medicina sia costituita dalla nutrizione, la quale è considerata la regina della prevenzione. Un’ alimentazione ricca di frutta e verdura è alla base di uno stile di vita salutare e per la prevenzione di un numero elevatissimo di patologie, quindi non solo contro la cellulite. Gli alimenti che sicuramente ci aiutano, sono quelli che oltre ad apportare al nostro organismo sali minerali importanti come potassio e magnesio, agiscono contrastando la ritenzione idrica e stimolando la circolazione sanguigna. Possiamo fare una distinzione in verdura anticellulite e frutta anticellulite.   La verdura anticellulite è rappresentata da:

  • Finocchi
  • Asparagi
  • Spinaci
  • Barbabietole
  • Carciofi
  • Lattuga
  • Carote
  • Cipolle

Mentre la frutta anticellulite è costituita da:

  • Papaya
  • Arance
  • Pompelmi
  • Limoni
  • Fragole
  • Frutti di bosco
  • Anguria
  • Melone
  • Prugne
  • Pesche
  • Albicocche
  • Ananas (già trattata nel paragrafo 3)

 

7. Limita il SODIO e i CIBI DANNOSI

Cercare di contrastare la cellulite risulterebbe un’attività vana, se non riuscissimo a combatterne le sue cause scatenanti. Una tra queste è sicuramente la cattiva alimentazione ed è davvero importante limitare il sale ed in particolare l’apporto di sodio in esso contenuto (a maggior ragione se soffri di ipertensione). Questo minerale infatti è il principale alleato della ritenzione idrica, che provoca la pelle a buccia d’arancia. Un utile accorgimento è dovuto al fatto che non solo bisogna evitare di salare le pietanze, ma bisogna anche ridurre tutti quei cibi che contengono questo minerale in elevata quantità. Cibi da evitare, sono sicuramente tutti gli insaccati e salumi vari, i formaggi grassi e comunque tutti gli alimenti contenenti molto sodio. Seppur non contenenti sale, bisogna inoltre ridurre nel quotidiano, le fritture, gli alcolici, cibi confezionati ricchi di conservanti, gli alimenti contenenti grassi saturi e molto ricchi di zucchero.

 

8. Massaggi anticellulite

I massaggi anticellulite, eseguiti da personale qualificato, possono rappresentare un concreto aiuto contro la pelle a buccia d’arancia. Questi infatti svolgono un’attività drenante, riattivando la circolazione e riossigenando i tessuti. Per tutte quelle che come me, soffrono di fragilità capillare e quindi non possono sottoporsi a massaggi troppo aggressivi, il massaggio più efficace risulta essere il massaggio linfodrenante. Grazie ad una tecnica superficiale e ad un tocco leggero ma mirato, questo massaggio aiuta a liberare i linfonodi occlusi dai liquidi corporei in eccesso. La linfa stagnante verrà convogliata presso i linfonodi principali, con conseguente eliminazione di tossine e scorie attraverso l’urina. Un massaggio invece più “strong” è rappresentato dal massaggio connettivale. L’utilizzo di una tecnica pressoria più profonda, aiuta a ridurre il processo infiammatorio della cellulite, aumenta la produzione di collagene a livello connettivale e ridona ai tessuti compattezza ed elasticità.

ALTRE TIPOLOGIE DI MASSAGGIO

E’ anche possibile eseguire un automassaggio anticellulite comodamente a casa. Io ad esempio lo effettuo tutte le volte che applico la crema idratante. In questo caso, massaggio la pelle con movimenti circolatori posizionandomi con le gambe rivolte verso l’alto, per facilitarne l’assorbimento e per favorire la circolazione. Anche l’idromassaggio può essere considerato un’alternativa al massaggio tradizionale e comunque se non possiedi una jacuzzi in casa come il 90% della popolazione, non disperare! Io lo effettuo ad esempio, con il soffione della doccia applicando un getto potente di acqua fredda su tutte le gambe e glutei. Solitamente parto dai piedi, in una direzione che va dal basso verso l’alto delle gambe, il tutto con movimenti circolatori. Questa tecnica di idromassaggio, anche grazie alla temperatura fredda dell’acqua è davvero utile per favorire la circolazione periferica e la tonicità dei tessuti.

9. Integratori naturali

Se la tua intenzione è quella di combattere la cellulite a 360°, non possono mancare gli integratori alimentari naturali. Questi sono composti da erbe officinali ed agiscono in modo diverso, in base al tipo di pianta che andiamo ad assumere. Gli integratori a mio avviso più validi, sono quelli composti da una o più delle seguenti erbe:

  • Centella asiatica: attiva il microcircolo liberando i tessuti da tossine e scorie.
  • Vite rossa: protegge i nostri vasi (azione vasoprotettrice) e li rinforza, favorendo la circolazione.
  • Rusco: azione vasoprotettrice.
  • Ippocastano: favorisce la circolazione.
  • Mirtillo: favorisce il microcircolo e possiede spiccate proprietà antiossidanti.
  • Gambo d’ananas: utile per migliorare la resistenza del tessuto connettivo e favorire la diuresi.
  • Verga d’oro: azione diuretica ed antinfiammatoria.
  • Tarassaco: agisce depurando il fegato ed eliminando tossine e scorie stagnanti.

Considerando il fatto che molti integratori anticellulite contengono sostanze che potrebbero fluidificare il sangue è sconsigliato l’utilizzo di questi, da parte di persone in cura con anticoagulanti. In ogni caso, prima di assumere qualsiasi sostanza è buona regola rivolgersi sempre ad un medico fidato e qualificato.

10. Attività fisica mirata

donne giovani che fanno acquagym in piscina   Per combattere la cellulite (e non solo), non si può prescindere dallo svolgere un’attività fisica costante. Praticare movimento ha notevoli benefici, come quello di incrementare il metabolismo e la massa muscolare e di favorire la circolazione. Il risultato sarà tradotto in una perdita di peso, pelle più tonica e meno cellulite! L’attività fisica più indicata è quella aerobica di bassa intensità e di lunga durata. Quali sono quindi, gli esercizi anticellulite più efficaci? Sicuramente quelli che agiscono su cosce e glutei o comunque aiutano a drenare i tessuti. Tra questi troviamo:

  • Nuoto: tonifica, migliora la circolazione e godrai inoltre di un massaggio linfatico anticellulite!
  • Acquagym: apporta gli stessi benefici del nuoto, con effetti ancora più soddisfacenti contro la cellulite.
  • Bicicletta: tonifica e migliora la circolazione sanguigna.
  • Passeggiata: migliora la circolazione e aiuta a drenare i liquidi in eccesso.

Ci sono tuttavia sport che addirittura facilitano l’insorgenza di cellulite o la peggiorano. Tra questi troviamo:

  • Corsa: soprattutto quella ad alta intensità, provoca ritenzione idrica.
  • Sollevamento pesi: può procurare microlacerazioni, perciò bisogna svolgere quest’attività con moderazione.
  • Tennis: può provocare ritenzione idrica, per gli eccessivi scatti e sovraccarico degli arti.

 

Ma cos’è la cellulite?

La cellulite, meglio definita come pannicolopatia edematofibrosclerotica  è un inestetismo del tessuto adiposo. Questo è innescato dal ristagno di liquidi ed in risposta a questo fenomeno, le cellule adipose di cui è fatto il nostro grasso, si gonfiano, provocando la compressione ed eventuale rottura delle fibre di collagene. La conseguenza estetica di questo processo infiammatorio è rappresentata dalla cosiddetta “pelle a buccia d’arancia”.

 Cause della cellulite

 

  • Squilibri ormonali
  • Stress
  • Cattiva alimentazione
  • Vita sedentaria
  • Ritenzione idrica
  • Fragilità capillare
  • Fumo
  • Sovrappeso
  • Predisposizione genetica
  • Stipsi
  • Utilizzo di pillola anticoncezionale

 

Tipi e stadi della cellulite

Quattro immagini di gambe con cellulite diversa

  • 1° STADIO – Cellulite edematosa: Associata spesso a smagliature, frequente in soggetti giovani. Questo tipo di cellulite compare sulla pelle tonica ed è caratterizzato da edema. Le cause principali risiedono nell’affaticamento del sistema venoso e linfatico e nell’infiammazione dei tessuti sottocutanei. Fortunatamente questo tipo di cellulite “precoce” è il più semplice da curare e migliorare.
  • 2° STADIO – Cellulite fibrosa: Più profonda e dolorosa. Questo tipo di cellulite è associato a piccoli noduli percepibili al tatto, che rendono l’aspetto cutaneo delle nostre gambe irregolare e pieno di cuscinetti.
  • 3° STADIO – Cellulite sclerotica molle: In questa fase aumenta il numero delle fibre connettivali e il processo infiammatorio sclerotizzante. Inoltre le cellule adipose si raggruppano in micronoduli conferendo alle gambe un aspetto a buccia d’arancia più visibile.
  • 4° STADIO – Cellulite sclerotica: Questo è lo stadio più avanzato e profondo della cellulite, caratterizzato dalla trasformazione fibrosa del tessuto adiposo. L’aspetto della nostra cute sarà simile a quella di un materasso, con cuscinetti duri e dolenti al tatto. Questo tipo di cellulite è purtroppo irreversibile ed è davvero difficile da curare, tuttavia è possibile migliorare l’aspetto estetico cutaneo delle aree colpite.

 

Consigli personali

In quanto donna (ed ovviamente con la cellulite), comprendo indiscutibilmente il fatto che questo inestetismo cutaneo possa creare notevoli disagi non solo a livello fisico, ma anche estetico e di conseguenza psicologico, rendendo difficile l’accettazione delle proprie condizioni. In merito a ciò, vorrei dirti che non sei sola e che tutte noi siamo belle lo stesso anche con questi “crateri lunari” e che gli uomini… tuttavia… neanche la guardano. D’altronde quello che ci rende davvero belle è l’essere donne e la fiducia che poniamo nella nostra femminilità. #womenpower sempre!

Conclusione

Durante lo sviluppo dell’articolo, ho ricercato e studiato quali fossero i rimedi naturali più efficaci per attenuare la cellulite, anche basandomi su esperienze personali. Nonostante ciò, vorrei essere onesta con te, nel dirti che questi rimedi naturali potrebbero non combattere del tutto la cellulite, soprattutto se è ad uno stadio già avanzato. Tuttavia un miglioramento nell’aspetto della pelle, un’educazione alimentare ed una regolare attività fisica, non potranno che giovare alla tua e nostra salute psicofisica. E questo rappresenta l’obiettivo del mio blog. Se ti è piaciuto questo articolo, lascia un “Mi piace” e condividilo con i tuoi amici! Io ci ho messo davvero tutta me stessa per creare qualcosa che potesse esserti utile e spero che lo sia stato! 🙂 Ps. Iscriviti alla newsletter per non perdere nuovi articoli utili e seguimi sui miei canali social se ti fa piacere, per essere sempre aggiornato su tutte le novità! INSTAGRAM FACEBOOK YOUTUBE TWITTER Avvertenze: le informazioni contenute nell’articolo e in tutto il sito, sono a titolo puramente informativo e non intendono sostituirsi, in nessun modo, a parere medico o di altri specialisti. L’autore declina ogni responsabilità di effetti o di conseguenze risultanti dall’uso di tali informazioni e dalla loro messa in pratica. Prima di intraprendere qualsiasi azione, si consiglia di rivolgersi ad un medico di fiducia qualificato.

Condividi su: